coltivando

Corri, corri… gli ortisti del Nido sono tornati a scuola!

“Il sentimento della natura cresce come ogni altra cosa; e non è certo trasfuso da noi con qualche descrizione od esortazione fatta pedantescamente dinanzi ad un bimbo inerte e annoiato chiuso tra mura, e abituato a vedere o sentire che la crudeltà verso gli animali è una necessità della vita. Sono le esperienze che lo colpiscono… Noi dobbiamo ai bambini una riparazione più che una lezione. Dobbiamo guarire le ferite inconscie, le malattie spirituali, che già si trovano in questi piccoli graziosi figli dei prigionieri dell’ambiente artefatto”.                     Maria Montessori

 

Notizie dal Nido Guerzoni: dopo i giorni di vacanza pasquali gli ortisti sono tornati all’opera incuranti di pioggia e freddolino che dissuaderebbero molti altri…  ci sono melanzane e pomodori da trapiantare, non si può aspettare!!!  Così fra qualche gocciolina di pioggia e un po’ di sole, i piccoli ortisti proseguono il loro lavoro!

 

Ma a noi che seguiamo le loro avventure, manca qualche puntata, che cercheremo di recuperare prontamente.

Avevamo lasciato gli ortisti-artisti e la loro magnifica mood-board del 10 aprile….

 

11 aprile – visita a sopresa!    

Floricoltura in via Zambelli alla ricerca di belle piantine!

Floricoltura in via Zambelli alla ricerca di belle piantine!

E’ magnifica e preziosa l’avventura di questi bambini, del loro orto, tenerissima e competente la loro maestra… io non riesco a resistere  ed insieme a: un pomodoro , una melanzana, insalatine varie, cetrioli e zucchine, partiamo alla volta del Nid-orto passando per una bellissima serra proprio vicino a noi. Infatti grazie ai piccoli ortisti ho riscoperto una bella floricoltura in cui non passavo da tantissimo tempo… adesso seguono anche loro le avventure del piccolo nido, attraverso il nostro blog!

L’idea è che io passi al Nido per ritirare la vanga che Ilaria ha utilizzato per preparare il terreno dell’orto, ma mi piace arrivare anche con piccoli doni per  i giovani ortisti, rivivendo la gioia che condividevo con mio padre quando ce ne andavamo a “passeggiar per serre” e tornavamo sempre a casa con qualche piccola-grande cosa.

Ortaggi in viaggio, sul sedile dell'auto!

Ortaggi in viaggio, sul sedile dell’auto!

Penso che l’amore per la terra, per le cose belle, per la cura del nostro futuro, vadano sostenuti, insegnati e accompagnati e sono grata ad Ilaria che lo sta facendo con questi fortunati bambini, i cui genitori sembrano essere anche loro molto contenti della cosa. Quanto buon’umore sanno produrre piccoli semi di grazia!

 

Ma torniamo agli ortisti che, quando arrivo al nido, trovo impegnati in travasi, innaffiature, delicati ed alchemici miscugli di semi, terre, “sole e amore” (come diceva una canzone). In realtà si tratta di un gruppo di ortiste.. oggi solo donne nell’orto! Eccole: Marcela, Sara, Cecilia, Gioia e ancora Cecilia.

Piccole mani al lavoro

Piccole mani al lavoro

Le nuove piantine ricevono una bellissima accoglienza. Con Ilaria spieghiamo che tipo di piantine sono e quando chiedo: “a chi piacciono i pomodori?” si solleva un coro di “io”, “a me!”, “mi piacciono i pomodori”.. mentre quando la domanda è “e chi mangia l’insalata?”  segue un silenzio interrogativo interrotto da  “la mia mamma mangia l’insalata”…una frase che mi fa intuire di non aver centrato perfettamente gli acquisti!

Donne di terra: Ilaria e le sue ortiste!

Donne di terra: Ilaria e le sue ortiste!

 

 

 

 

 

Piedini in circolo! La testa grigia è la mia.

Piedini in circolo! La testa grigia è la mia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo aver sistemato le ultime cose partecipo allo spettacolo del rito del rientro in aula, guidato da Ilaria:

“battiamoci le mani per il bel lavoro che abbiamo fatto” .. e così anche tutta la terra restata nelle manine se ne va

segue “il cambio scarpe” e la “spedizione in bagno” per lavare le mani bene bene prima di pranzo.

 

Mentre siamo nel corridoio una piccola, deliziosa, ortista esclama soddisfatta “oggi siamo stati proprio dei maschi!”.. chissà cosa intendeva dire? .. lavori duri? mani sporche?  Io sorrido pensando ai miei studi sugli stereotipi (di genere in questo caso)  ed ai lavori fatti in alcuni progetti di leadership femminile. Ilaria ci dice “oggi i maschi non sono venuti all’orto sono rimasti in classe a fare un altro lavoro”. Eh già .. il dato oggettivo a volte aiuta! E così l’orto insegna anche la parità fra generi!

Al mio rientro a casa Ilairia mi invia la foto del tabellone dei discorsi fatti dalle bambine mentre erano al lavoro e sono certa ne godrete anche voi!

Discorsi di ortiste

Discorsi di ortiste

 

 

12 aprile: a Coltivando si sfoltisce l’aiuola delle carote

Troppe carote sono scresiute, tutte insieme, fitte fitte nell’aiuola di Coltivando.. occorre sfoltirle.

Antonella si mette al lavoro ed io mentre l’aiuto le propongo di tenerne qualcuna per l’orto del Nido. Così mettiamo da parte alcune carotine per i nostri piccoli ortisti preferiti.

Le carotine passeranno i giorni di vacanza nel mio terrazzo in attesa del trapianto in un bellissimo orto!!

carotine subito dopo il trapianto: ancora un po' strapazzate!

carotine subito dopo il trapianto: ancora un po’ strapazzate!

 

Alla prossima puntata a brevissimo!

 

Da Rossella Elisio – ortista di Coltivando e Ilaria De Paoli – insegnante-ortista del Nido di via Guerzoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: